In Infezioni da parassiti, Parassitologia

Le Zoonosi sono infezioni trasmissibili dall’animale all’uomo e ne sono state riconosciute più di 200 tipi. Il 6 luglio è la Giornata Mondiale delle Zoonosi, e cogliamo l’occasione per presentarvi i più comuni patogeni responsabili di queste infezioni e fornire piccoli consigli su come proteggervi dalla loro azione.

Le infezioni possono avere diverse cause di origine: in molti casi possono essere provocate da agenti patogeni che vengono trasmessi dall’animale all’uomo. Le più conosciute sono l’influenza aviaria, l’influenza suina, la rabbia, la borrelliosi, la salmonella e la malaria e si differenziano per i metodi di trasmissione: animali domestici, gabbie e lettiere di gatti, sono solo alcune delle possibili fonti. Spesso, le infezioni sono causate da cibi contaminati o possono essere veicolate da insetti, ad esempio zanzare o zecche.

Sebbene molte zoonosi non generino particolari sintomi nei soggetti sani, altre infezioni di questo tipo potrebbero invece risultare fatali. Uno studio del 2012 ha identificato 13 zoonosi responsabili della morte di 2.2 milioni di persone all’anno. Questo fenomeno non riguarda purtroppo solo i paesi in via di sviluppo: in alcune aree geografiche di Europa e USA sono comparse nuove zoonosi, alcune altamente infettive o addirittura resistenti alle terapie.

Insieme a batteri, virus e funghi, i parassiti, fra cui vermi (eliminti), protozoi ed artropodi (aracnidi), sono spesso causa delle zoonosi. La seguente tabella fornisce una panoramica sulle principali zoonosi di origine parassitaria, gli agenti patogeni e le vie di trasmissione:

ZoonosiPatogenoTrasmissioneRecommended test kit
Amebiasi/dissenteria amebicaAmoeba (Entamoeba histolytica)Consumo di acqua contaminata o frutta e verdure non lavataRIDASCREEN® Entamoeba histolytica IgG
Echinococcosi/idatidosiTenia canina (Echinococco granuloso), tenia di volpe (Echinococco multiloculareContatto ravvicinato con animali infettiRIDASCREEN® Echinococcus IgG
Giardiasi o LambliasiProtozoo della specie Giardia (Giardia lamblia)Consumo di acqua contaminata o frutta e verdure non lavataRIDA®GENE Parasitic Stool Panel
CryptosporidiosiProtozoo della specie cryptosporidium (Cryptosporidium parvum)Consumo di acqua contaminata o frutta e verdure non lavataRIDA®GENE Parasitic Stool Panel
LeishmaniosiProtozoo della specie leishmania (Leishmania)Morsi di pappataciRIDASCREEN® Leishmania IgG
ToxocariasiNematodi (Toxocara canis)Contatto con gli escrementi di animali infettiRIDASCREEN® Toxocara IgG
TrichinellosiEnterobio (Trichinella spiralis)Consumo di carne di maiale cruda o poco cottaNovaLisa® Trichinella spiralis IgG
CysticercosiTenia suina (Taenia solium)Consumo di carne di maiale cruda o poco cottaRIDASCREEN® Taenia solium IgG

A causa della grande varietà di cause e vie di trasmissione non esistono specifiche misure di prevenzione delle zoonosi. Inoltre, non esistono ancora vaccini per la profilassi contro tanti patogeni. Per questa ragione, le regole igieniche giocano un ruolo decisivo nella prevenzione: lavare le mani regolarmente, pulire accuratamente frutta e verdura e un’adeguata cottura delle carni riducono il rischio di contrarre queste infezioni.

Hai domande?

Vuoi avere più informazioni sulle zoonosi e sulla diagnosi delle infezioni causate da parassiti?

Recent posts

Start typing and press Enter to search

Malaria